Elenco News

Home > Elenco news
  • 04 maggio

    2 ERRORI DA NON COMMETTERE PER VALUTARE LA TUA CASA

     

    Ci sono vari sistemi di valutazione immobiliare, ma io mi voglio concentrare su quello più efficace ed utilizzato da tutti i professionisti; parliamo della comparazione. comparare immobili che hanno le stesse caratteristiche e si trovano nella medesima zona.
    Qual è il criterio di questa comparazione? Bisogna riuscire ad avere dei dati del venduto della zona con un immobile con quelle caratteristiche.
    Molto spesso si pensa che basta fare un giro nei vari portali e fare una media dei prezzi di tutti gli immobili pubblicizzati: è un grande errore! Non è assolutamente pensabile che quei prezzi siano prezzi concreti e reali di mercato, perché il mercato è fatto solo dal compravenduto, non dai prezzi di richiesta.
    Altri commettono l'errore di affidarsi esclusivamente ai prezzi Omi (Agenzia delle Entrate) - l'ultimo semestre, normalmente: anche quello è un gravissimo errore, perché quei prezzi non si riferiscono a immobili realmente compravenduti in quel periodo. L'Omi si riferisce inoltre a zone molto generiche; molto spesso tu potresti vedere Corso Italia a Catania e poi una parallela assolutamente periferica e avere gli stessi prezzi al metro quadro: è veramente impensabile, io devo valutare tutti i fattori: il panorama, l'ubicazione esatta, le caratteristiche intrinseche ed estrinseche dell'immobile: se è ristrutturato o meno, se ha delle caratteristiche peculiari che lo rendono unico nel suo genere. Tutto questo deve essere preso in considerazione assolutamente.
    Per sapere il prezzo corretto, bisogna analizzare il periodo di marketing che si è svolto, che ha permesso di selezionare una platea di acquirenti che lo hanno valutato, eventualmente negoziando il prezzo di richiesta iniziale.
    In poche parole ti riassumo quello che normalmente fanno i veri professionisti: hanno un database (per esempio degli ultimi sei mesi) con una zona specifica e le case vendute con gli atti di compravendita notarili, quindi con prova alla mano, di quelli che sono i prezzi reali, scritti, dimostrabili; a quel punto il professionista fa le giuste combinazioni: si comincia a valutare se manca l'ascensore, se c'è un giardino, se c'è uno spazio esterno, valutare delle caratteristiche che chiaramente vanno a differenziare un immobile dall'altro e sottrarre o aggiungere in modo molto chirurgico quelli che sono i prezzi marginali di queste famose caratteristiche; a quel punto, facendo una media di quelli che sono nella zona i prezzi del venduto degli immobili simili con quelle caratteristiche, con quelle sottrazioni e quelle aggiunte che fanno sì che un appartamento può diventare comparabile con l'altro, si ha realmente un prezzo di mercato giusto, reale, che va a fotografare esattamente in quel periodo, in quel momento, in quella data quello che è il venduto reale della zona.
    Se hai la necessità di valutare il tuo immobile e vogliamo fare una chiacchierata insieme , valutare quelle che sono le caratteristiche, tutte le sue peculiarità appunto, non esitare a contattarmi: sarò totalmente a tua disposizione.

    TAGS: vendere casa
    Autore: Vincenzo Coco
    Indietro